“Viaggio nelle opere di Nunziante”

Jean-Christophe Hubert

Jean-Christophe Hubert – Picasso-Nunziante, Site Oud Sint-Jan | XPO Bruges 2016

 

Le forme, le associazioni d’idee, la potenza del sogno, il gioco disinteressato del pensiero di Nunziante si inscrive nell’immaginario

surrealista. Un muro diventa paesaggio] un’onda attraversa un quadro per adagiarsi su un pavimento] una

nuvola si riposa su un cavalletto] una rosa gigante è abbandonata ai piedi di una marina luminosa] Collegato direttamente

all’arte moderna, il movimento surrealista permette una nuova scoperta dell’arte, nello stesso tempo rivoluzionaria e liberatrice.

I fondamenti vanno oltre la volontà di cambiare il mondo artistico, essendo animati da un’autentica filosofia di vita. Il

motore delle loro creazioni è il mondo del sogno, che permette l’espressione dell’istinto e la rivolta controllata. Il movimento si

basa anche sulla forza creativa, lo stimolo al piacere, l’incoscienza e la libertà. Gli strumenti del pensiero surrealista sono il

sogno, l’automatismo e l’occultismo. L’esplorazione dell’inconscio è motivata dai surrealisti dalla concezione soggettiva de

mondo. Come per i Surrealisti, ogni tela di Nunziante è un’idea. Le situazioni e l’atmosfera sono sempre poetiche. L’artista sa

perfettamente giocare con le illusioni. Gli oggetti famigliari, quotidiani sono rappresentati con molta esattezza, ma anche con

distacco. Nunziante ci conduce in un mondo fantastico, il suo universo è particolare, con i suoi codici tipici, che scardinano le

leggi della fisica per superare il mondo reale. E’ un universo dove tutto è possibile, anche la visione più improbabile. Qui risiedono tutta la forza e

il talento dell’artista che ci introduce nel suo mondo immaginario, poetico e gioioso, facendocene divenire

parte, come se esistesse davvero. L’opera di Nunziante è un’occasione per lasciarsi trasportare in un’odissea allucinatoria. La

resa minuziosa della tecnica di Nunziante e il suo raffinato modellato cromatico, lo stile volontariamente misurato delle forme

accentuano il potere provocatorio delle sue trasposizioni arbitrarie, delle analogie aberranti e dei sensi visionari. L’artista ci invita

al viaggio.. non resta che imbarcarci..